4 luglio, Independence Day
Testo
Martedì, 4 Luglio, 2017
Cosa c’è da sapere sulla Festa d’Indipendenza americana
241 anni da festeggiare tra hot dog, campane, fuochi d’artificio, stelle e strisce.

 

Happy Independence Day, USA!

 

La tradizionale festa del 4 luglio (Independence Day) segna quest’anno il 241° anniversario della nazione a stelle e strisce. Le celebrazioni, in ricordo della Dichiarazione d’Indipendenza dalla corona britannica firmata dalle tredici colonie dell’East Coast, accomunano tutti i 50 Stati dell’Unione: da Manhattan a Washington DC, da Miami Beach alla parata di Palisades a Los Angeles, fino all’iconica Philadelphia.

 

Ma come festeggiano gli americani? Generalmente si mette in mostra la bandiera nel giardino di casa, per poi prepararsi al classico pic-nic nei parchi (e in spiaggia) o al rituale barbecue: salse di senape e peperoncino fanno da contorno alle immancabili costolette di maiale, ali di pollo e anelli di cipolla. Per i vegetariani, è il caso forse di aspettare i canonici cookies al cioccolato a fine pasto.

 

Il Fourth of July è pero anche “il più grande party dell’hot dog dell’anno”, come dichiarato dal periodico Time Magazine: in media, dalla West all’Est Coast se ne consumano 155 milioni. Ulteriori alternative sono rappresentate da hamburger, pannocchie di mais e French fries.

 

Star-Spangled Banner in mano, i cittadini americani concludono tradizionalmente la giornata tra fuochi d’artificio e falò (i cosiddetti bonfire, diffusi soprattutto nel New England). Tra i luoghi più frequentati per ammirare un cielo praticamente illuminato a giorno ci sono il National Mall di New York, il Memorial Drive di Boston, il lungomare di San Francisco, il Grand Park di Los Angeles e il Benjamin Franklin Parkway di Philadelphia.

 

Insomma, il 4 luglio muove annualmente un mercato da centinaia di milioni di dollari. E, nel dettaglio, la fetta maggiore presenta l’etichetta “Food”.

 

DHL Express, offre servizi specifici proprio per l’export di Food negli USA. Al di là degli hot-dog  e degli hamburger consumati a profusione nelle feste tradizionali, infatti, la richiesta di prodotti italiani d’eccellenza dal mercato americano è aumentata del 73% nel solo 2016 (gli stessi USA rappresentano la prima destinazione extra-europea del Made in Italy, dato ISTAT).

 

Scopri le linee guida che regolano il trasporto di beni e merci nella tratta Italia-Stati Uniti.

 

Clicca qui per entrare in contatto con gli Specialisti qualificati che DHL mette a tua disposizione con il servizio DHL for FOOD.

 
lascia un commento