F1: Hamilton domina a Monza
Testo
Lunedì, 4 Settembre, 2017
Il GP d’Italia incorona l’inglese come nuovo leader del mondiale
Ricciardo vince il DHL Fastest Lap Award. Il DHL Fastest Pit Stop Award va invece a Bottas.

Tutto come da pronostico. Dalla bandiera a scacchi a Spa ci si continuava a ripetere: Monza è un “circuito-Mercedes”, la Ferrari non ha colmato il gap a livello di velocità di punta e potenza del motore con i rivali, i propulsori Mercedes sono più performanti…

 

E tutte queste previsioni si sono puntualmente avverate nei 53 giri dell’88° Gran Premio d’Italia (3 settembre 2017). Piloti e meccanici escono dall’Autodromo Nazionale di Monza con una certezza: Hamilton (vincitore indiscusso) e Bottas hanno una macchina spettacolare, ma la Ferrari sa difendersi.

 

La marea rossa accorsa per tifare il Cavallino si è appunto potuta consolare con il 3° posto di Vettel. Il tedesco è scivolato in seconda posizione della Classifica Piloti, con 3 punti da recuperare su Hamilton. Ma per lui ci sono anche buone notizie: è circondato da milioni di tifosi che (come non capitava dai primi anni di Alonso a Maranello) credono davvero alla vittoria del Campionato Piloti; in aggiunta, le “piste-Mercedes” per eccellenza (Spa e Monza) sono alle spalle e l’asfalto del prossimo GP di Singapore (17 settembre) strizza l’occhio proprio alla Ferrari.

 

In ogni caso, il GP d’Italia è stato un vero spettacolo: una calamita per decine di migliaia di tifosi da tutto il mondo, attratti nel “tempio della velocità” per antonomasia. E a questo mix di trombette, fumogeni, tifosi e festa ha contribuito anche DHL Express.

 

In qualità di Official Logistics Partner, DHL collabora attivamente infatti con le scuderie di Formula1, garantendo il trasporto delle monoposto e dei relativi equipaggiamenti dal circuito in cui si svolge la competizione a quello successivo.

 

DHL ha infine premiato la precisione e l’eccellenza di meccanici e piloti con i suoi consueti due speciali trofei. Il DHL Fastest Lap Award è andato a Daniel Ricciardo: l’australiano della Red Bull ha stampato il giro più veloce della domenica in 1:23.361, precedendo in graduatori Hamilton e Bottas. Proprio il finlandese della Mercedes si è invece portato a casa il DHL Fastest Pit Stop Award: i suoi meccanici hanno fatto registrare il tempo record di 2,15 secondi per il cambio gomme.

 

Vuoi scoprire di più sul mondo della Formula 1? Clicca qui e non perderti ciò che accade tra i box delle varie monoposto nel circus più affascinante del mondo.

 
lascia un commento