Formula E, Vergne vince l’ePrix di Santiago
Testo
Lunedì, 5 Febbraio, 2018
Terzo appuntamento per il campionato automobilistico più “eco” del pianeta
Dietro il pilota francese della Techeetah, leader della gara, si sono classificati il compagno di squadra Lotterer e Buemi, della Renault e.dams. DHL è Official Partner di Formula E

Pole, vittoria e leadership del campionato.

A Jean Eric Vergne è mancato solo il giro più veloce (di Sam Bird), per realizzare il Grand Chelem nell’ePrix di Santiago del Cile. Un tracciato, questo, molto diverso da quello visto in Marocco: lungo 2.462 metri, si snoda per le vie cittadine nel cuore della capitale cilena attraversando Forestal Park, con tante staccate, un tornante insidioso e una curva a raggio costante piuttosto ampia, dove le vetture più bilanciate fanno la differenza.

 

Techeetah in gran spolvero dunque, tanto da realizzare la doppietta con un arrembante André Lotterer, ottimo secondo.

Vergne, saldamente al comando sin dall’inizio, si è dovuto guardare dal suo stesso compagno di squadra, Lotterer, che ha cercato in tutti i modi il sorpasso. Durante questa lotta, il tedesco è finito lungo e si è agganciato alla macchina di Vergne: la frittata sembrava fatta, ma alla fine il pilota francese è riuscito a trovare il grip sufficiente per inserire l'anteriore e condurre vittoriosamente a termine la gara.

 

Il Fan Boost (l’ormai famoso sistema per cui in ogni circuito i fan possono votare il loro pilota preferito sui social media della competizione, permettendogli così di ricevere 100 kJ extra di energia da utilizzare in pista) non ha sbilanciato più di tanto l’assetto della gara.

Ecco i risultati: Di Grassi (23%), Buemi (21%), Lopez (18%), per limitarci solo alle prime posizioni.

 

DHL, in qualità di Official Logistics Partner, si occupa di tutta la movimentazione logistica del Campionato Automobilistico più ecologico: in una sola stagione vengono percorsi più di 70mila km per raggiungere tutti i suggestivi circuiti cittadini del calendario, trasportando non solo le 40 monoposto elettriche e tutto l’equipaggiamento necessario, ma anche le attrezzature per la trasmissione televisiva delle acrobazie dei piloti. Per un totale di ben 450 tonnellate di materiali!

 

E non solo: l’azienda più internazionale al mondo è anche Title Sponsor e Founding Partner della competizione, collaborazione che ha messo in luce quanto la Formula E sia tanto innovativa nei trasporti e nella logistica quanto nella scelta iniziale delle auto elettriche. Non a caso, questa partnership è stata premiata con l’International Sponsoring Award 2016 nella categoria Innovazione: e chissà cosa ci riserverà questa nuova stagione!

 
lascia un commento