Il boom dell’export Food
Testo
Lunedì, 29 Gennaio, 2018
L’esportazione agroalimentare raggiunge i 37,6 miliardi
I dati Istat riportano un aumento del 7% nei primi nove mesi del 2017

Nel 2017 l’export agroalimentare italiano ha raggiunto quota 37,6 miliardi di euro nei primi 9 mesi dell’anno, con una crescita del +7% rispetto all’anno precedente, dimostrando la forza made in Italy nel mondo e aprendo nuovi spazi a livello internazionale.

 

Il risultato deriva soprattutto dalla dinamica dell’industria alimentare che rappresenta oltre l’80% delle esportazioni con un aumento del 7,1% rispetto al precedente anno.

Parallelamente anche le importazioni di prodotti agroalimentari aumentano, ma a un tasso più contenuto rispetto all’export (+5,3% annuo), attestandosi a poco più di 33,3 miliardi di euro.

 

È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti sul commercio estero a seguito del massimo storico raggiunto nel 2016 con 38,4 miliardi di euro. Numeri che certificano un settore in piena salute dal punto di vista della capacità di vendersi all’estero.

 

Sebbene quasi i due terzi delle esportazioni agroalimentari interessino i Paesi dell’Unione Europea, gli Stati Uniti sono, senza dubbio, il principale mercato dell’Italian Food fuori dai confini dall’Unione, e il terzo in termini generali dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna.

 

 “Un risultato importante – ha dichiarato il ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina – che è frutto del grande lavoro delle nostre imprese”.

 

L’obiettivo per il nostro paese? Quello di superare i 50 miliardi di euro di export agroalimentare entro il 2020, grazie alla capacità delle nostre imprese di saper guardare fuori dai confini nazionali.

 

Proprio per sostenere l’eccellenza Made in Italy, DHL Express ha messo a punto DHL for FOOD, un servizio di trasporto dedicato al settore alimentare, grazie a imballaggi sia a temperatura ambiente che a temperatura controllata (conformi al protocollo di sicurezza HACCP) e grazie allo speciale packaging per il trasporto del vino: sicuro, riciclabile e resistente.

Per conoscere tutte le caratteristiche dei servizi DHL, consulta la brochure Food, oppure contatta il nostro team di Specialisti internazionali!

 
lascia un commento