Import italiano: che cosa arriva dall’estero?
Testo
Lunedì, 10 Luglio, 2017
Germania, Francia e Cina sul podio della provenienza
Autoveicoli, prodotti chimici di base, medicinali e petrolio greggio: sono questi i principali prodotti che l’Italia importa dall’estero

L’Italia rappresenta l’11° mercato dell’import mondiale (dati gennaio-ottobre 2016 FMI-DOTS). Tale movimento “in entrata” ha mosso 365.579 milioni di euro nel solo 2016, in leggera flessione rispetto ai 370.484 del 2015 (dati ISTAT).

 

Guardando il dato ISTAT relativo ai continenti, il fornitore più importante dell’Italia è l’Europa con i suoi 256.683 milioni di euro in beni trasportati nel Belpaese (ergo, il 70,2% del totale). Questo primato è garantito dalle ottime performance fatte registrare nel 2016 da Germania (medaglia d’oro assoluta con il 16,3% dell’import italiano proveniente da Berlino), Francia (2° posto, 9%), Paesi Bassi (4° posto, 5,5%) e Spagna (5° posto, 5,3%).

 

L’Asia deve invece buona parte del suo risultato sull’import tricolore (66.194 milioni di euro) alla Cina: Pechino esporta verso l’Italia prodotti per 27.282 milioni di euro, assicurandosi il 7,5% del totale delle importazioni (3° posto nella classifica per nazioni). Anche gli Stati Uniti portano a casa un dato incoraggiante: primo Paese americano presente in graduatoria, con 13.915 milioni di euro (3,8%).

 

Per quanto riguarda i prodotti protagonisti delle importazioni italiane, l’alloro va alla categoria Autoveicoli: 30.182 milioni di euro nel 2016, equivalenti all’8,3% del totale. Il secondo gradino del podio va ai Prodotti chimici di base, fertilizzanti e composti azotati, materie plastiche e gomma sintetica in forme primarie (6,4% con 23.333 milioni di euro); il “bronzo” va al collo di Medicinali e preparati farmaceutici toccano quota 5,1%, grazie ai 18.732 milioni mossi sul mercato.

 

Scendendo nella chart si trovano Petrolio greggio (4,7%), Metalli di base e combustibili nucleari (3,9%), Abbigliamento (3,1%), Prodotti della siderurgia (3,1%), Macchine di impiego generale (3%) e Gas naturale (2,9%).

 

DHL Express, leader mondiale della logistica, partecipa attivamente all’import e all’export italiani, garantendo un servizio specifico e ottimale da e verso moltissime destinazioni del globo. Con i suoi servizi esclusivi, DHL mette a disposizione un team di Specialisti di import/export, in grado di fornire una specifica consulenza sulle spedizioni internazionali, sulle norme doganali e sulle soluzioni di recapito più veloci.

 
lascia un commento