La logistica del futuro: ecco i droni
Testo
Lunedì, 3 Luglio, 2017
L’innovazione? Questione di famiglia
L’ingegnere canadese Charles Bombardier spiega la sua idea di progresso tecnologico legato al mondo della logistica.

Esistono attitudini innate. Non ci si può far nulla:  te le ritrovi nel sangue, mischiate ai tuoi globuli rossi.

 

È il caso di Charles Bombardier, nipote di Joseph-Armand Bombardier, entrato nei libri di storia come fondatore del gigante aerospaziale e dei trasporti Bombardier Inc. e inventore del gatto delle nevi.

 

Dopo essersi laureato in ingegneria e aver lavorato per la compagnia di famiglia, il rampollo di Montréal ha lanciato nel 2006 una propria società. Nella sua organizzazione no-profit, l’obiettivo è “sognare, immaginare e costruire i veicoli del futuro per ispirare le nuove generazione e reinventare il mondo”. Il suo modus operandi? Condividere online le sue idee senza brevettarle: per far sì che siano apprezzate e migliorate da altri esperti. E, tra i temi che maggiormente hanno attratto Bombardier, troviamo la logistica.

 

Negli ultimi anni, Bombardier ha infatti proposto sul Web una miriade di innovazioni con vista sulla delivery, tra cui: veicoli autonomi per consegne sulla neve, un ibrido (tra quad e trattore) capace di trasportare barili di acqua nei villaggi più poveri dell’Africa, il truck senza autista UPEX per consegne notturne e il sistema magnetico ultra-veloce ferroviario di distribuzione Hypership che sfrutta l’energia solare.

 

A suo parere, “nel futuro i droni saranno perciò una componente primaria nella logistica: al momento, dobbiamo solo migliorare la loro resistenza, il loro controllo e l’eccessivo rumore che generano”.

 

Insomma, il contributo di esperti come Bombardier risulta fondamentale per diverse aziende del settore. In primis per DHL, costantemente orientata al miglioramento della customer experience e sostenuta da un proficuo apparato di ricerca, per la semplificazione dei processi di consegna.

 

La sfida in cui è protagonista DHL è conquistare il cliente sulla porta di casa: la consegna dell’ultimo miglio è un fattore critico per il successo in un campo competitivo in cui è la Tempestività a fare la differenza.

 

E, in quest’ottica, DHL è sempre pronta a nuove soluzioni tecnologiche che coniughino efficienza, riduzione della complessità di sistema, velocità e bassi costi di attuazione.

 
lascia un commento